Archive for ottobre 2010

Sport ludico o gioco sportivo, gli Jedi insegnano

31/10/2010

È nato il gioco/sport, grazie alle arti marziali, la scherma e soprattutto le spade laser.

Tutti i giorni l’associazione Ludosport, ricorda ai visitatori di Lucca come il gioco e la fantascienza possano trovare un meraviglioso connubio con lo sport, attraverso le dimostrazioni di combattimenti con spade laser.

Con l’aiuto di maestri di arti marziali quali aikido e scherma medievale, è stata ideata e teorizzata una nuova arte di combattimento, ricca di figure, pose e forme; un’arte marziale che si basa sull’utilizzo di spade laser.

Un gruppo di tecnici è riuscito a modificare le riproduzioni delle famosissime spade laser Jedi, rese popolari da George Lucas, in oggetti adatti al gioco e all’attività fisica, portandole a nuovi livelli di resistenza e rendendole adatte a veri e propri “scontri”.

Ogni giorno a Lucca Comics &Games fino a 80 visitatori provano l’esperienza di prendere le prime lezioni di questa nuova disciplina e apprendono i rudimenti del combattimento.

Per dare una prima idea degli insegnamenti, basti pensare a uno dei loro stili, che la maggior parte degli amanti del mondo di Guerre Stellari troveranno familiare: lo stile difensivo. L’obiettivo dell’apprendista è difendere la persona che si trova alle sue spalle dai possibili attacchi di un’altro combattente. Questa nuova disciplina piace? Sì, lo dimostra la costante nascita di nuove palestre/ludoteche gestite da Ludosport.

Prossime aperture Roma e altre città del nord Italia, in cui curiosi e appassionati potranno diventare combattenti della forza  (senza però i suoi meravigliosi poteri).

Andrea Marmugi – redazione

Villa Bottini in rosso sangue…

31/10/2010

Ieri alle ore 21:00 si è svolto l’evento live di Camarilla Italia “ il gran ballo dei dannati” a Villa Bottini.

L’evento è uno dei più importanti di quest’edizione per il gioco di ruolo dal vivo; poco dopo il calar del sole, alle porte della storica villa lucchese, si sono radunati 250 giocatori provenienti di tutte e dieci le cronache nazionali di Live Requie. Camarilla Italia è una delle più interessanti esperienze nazionali di cronache live sincronizzate: ben dieci regioni ospitano ad oggi degli eventi di Camarilla, ufficialmente tratti dal gioco di ruolo Vampiri il Requie. I partecipanti, giunti da tutta Italia, annoveravano ben 100 nuovi aspiranti giocatori.

Le parole di uno degli organizzatori rendono bene l’idea dell’evento: “Ogni cronaca ha portato i propri personaggi, i propri partecipanti e i propri truccatori, con l’obbiettivo di aprire tutto il mondo del nostro gioco al grande pubblico. L’aiuto che abbiamo ricevuto da Lucca Comics & Games è stato grande, anche attraverso il dono della meravigliosa Villa Bottini. Non poteva nascere un evento migliore”.

Andrea Marmugi – redazione

Tarda mattinata e pomeriggio all’insegna della videoludica a Lucca Games

31/10/2010

Chistopher Shy ha presentato Dead Space Salvage, la  graphic novel ispirata al videgioco  Dead Space 2.

Christopher Shy, artista fantasy e fondatore dello  Studio Ronin International, ha intrattenuto la platea parlando dell’universo narrativo scaturendo del popolare gioco survival horror di Electronic Arts.

Nel pomeriggio le dissertazioni videoludiche sono continuate con il racconto della storia di uno dei più famosi personaggi del mondo del videogioco, ormai icona della cultura popolare, conosciuto anche dai non giocatori: Super Mario della Nintendo.

Argomento che non poteva non tirare la volata al Creature Concept Workshop dell’artista Kieran Yanner.

Arte Digitale nelle visioni di Paolo Barbieri, il disegnatore ufficiale del Mondo Emerso di Licia Troisi, che ha presenta insieme alla scrittrice romana il volume  Guerre del Mondo Emerso. Guerrieri e creature secondo volume illustrato della saga del Mondo Emerso. L’autrice ha parlato davanti a una platea affollata in ogni di posti anche del terzo volume della serie Leggende del Mondo Emerso – Gli ultimi eroi, che sarà in libreria alla fine di novembre. Ha partecipato all’incontro anche Sandrone Dazieri.

Emanuele Manco – Fantasy Magazine

Eventi annullati per pioggia

31/10/2010

A causa del maltempo l’evento RAR e il concerto dei Tre Allegri Ragazzi Morti saranno annullati.

Redazione.

Assedio alla Panini Comics

31/10/2010

Entrano in un Palazzo Ducale gremito e si dispongono in linea davanti al pubblico, come in attesa della loro fucilazione: sono quelli di Panini Comics. Ci sono tutti: Luca Scatasta, Giorgio Lavagna, Marco Ricompensa, Max Brighel, Mattia Dal Corno, Elena Zanzi, Cristiano Grassi, Marco Rizzo e il Direttore Marco Marcello Lupoi. Davanti a loro i fan, pronti a iniziare l’interrogatorio. Come in un film poliziesco c’è lo spettatore buono e quello cattivo. E quello curioso, quello combattivo, quello contrariato. Tutti con almeno una domanda.

Marco Lupoi spiega brevemente che oggi sono tutti autorizzati a chiedere qualsiasi cosa. Ogni domanda avrà la sua risposta. Ed ecco che al suo segnale scatena l’inferno, inizia quello che chiama assedio agli editori in omaggio all’ultima uscita di Panini Comics: Assedio.

Subito si alzano innumerevoli mani. Tutti devono togliersi una curiosità, chiedere informazioni, sporgere reclamo.

La pioggia di domande colpisce senza lasciare scampo. Gli amanti della Marvel incalzano chiedendo come mai le storie degli X-men non siano più avvincenti come una volta, perchè Devil non ha un albo tutto suo, per quale motivo sono state scelte determinate serie per gli albi in allegato con i quotidiani. Gli appassionati dei manga dal canto loro rincarano la dose chiedendo chiarimenti su alcune censure, cercando rassicurazione che serie amate ma non troppo conosciute non rischino di essere interrotte.

Nessuno si fa però trovare impreparato. Come un solo uomo rispondono aiutandosi l’un l’altro. Alcune risposte si trasformano in dibattito, altre sono secche e veloci, alcune serie altre scherzose.

Nemmeno le domade tecniche restano in sospeso e ha la sua risposta esauriente anche chi si chiede come mai venga scelto un determinato tipo di carta anzi che un altro e chi è interessato a sapere i criteri con cui vengono scelti i target dei fumetti.

L’ora di incontro passa rapidamente e nonostante il continuo valzer del microfono non tutti riescono a soddisfare la propria curiosità, alcune domande restano in sospeso.

Gli editori però ancora non tirano un sospiro di sollievo, già sanno che gli appassionati non si scoraggeranno e che torneranno presto alla carica, così danno loro appuntamento per la prossima occasione prima di lasciare la sala.

Marco Biggi – redazione

La giornata di Lucca Games

31/10/2010

Il motivo portante di questa terza giornata è l’eterogeneità delle forme del fantastico legato al gioco.

La tesi che continui interscambi tra letteratura e gioco portino a vantaggi per entrambi i mondi.

La pensano così Alessandro Morbidelli e Paolo Agaraff che hanno raccontato alla platea della Sala i  passaggi che portano il gioco in forma letteraria e la parola scritta in forma ludica..

Successivamente la premiazione della personalità videoludica dell’anno ha visto una doppia incoronazione. In primis il premio speciale alla trasmissione di RadioDue Giocando, che dopo circa 15 anni di programmazione è stata cancellata dalla RAI nella generale riorganizzazione dei palinsesti. La giuria del premio ha voluto sensibilizzare e stigmatizzare questa chiusura che porta a un impoverimento del’offerta culturale del servizio pubblico. Il premio è stato ritirato dai conduttori della ex trasmissione Anna Cinque e Omero Cambi, che hanno annunciato l’apertura di un sito www.giocandoweb.com per continuare a proporre i temi del gioco in altri canali.

Il vero e proprio premio alla personalità videoludica è andato a Paola “Paoletta” Mogliotti e Fortunato “Tiluz” Cappelleri, promotori di attività sul web, ma anche di così iniziative concrete che non bastava l’intera pergamena per contenerle!

Di giochi si è continuato a parlare con gli autori ed editori (Davide Losito e Iacopo Frigerio) che  hanno descritto i loro giochi, Elar e RavenDeath, illustrandone l’intero processo produttivo, dalla ideazione al playtest alla pubblicazione

Emanuele Manco – Fantasy Magazine

A scuola di disegno da Oscar Martìn

31/10/2010

Il pubblico presente a Lucca Comics & Games è da sempre dei più variegati: uomini e donne, adulti e bambini. Proprio per loro è stato pensata la sezione Junior. All’interno del padiglione nel Cortile degli Svizzeri i personaggi più amati e l’opportunità, per tutti, di creare una propria versione, disegnando aiutati da grandi professionisti.

Oggi ad aiutarli è arrivato Oscar Martìn, famoso illustratore di un grande classico come Tom e Jerry.

I bambini, entusiasti, sono così tanti che è necessario aggiungere un secondo tavolo.

Oscar non perde tempo nelle presentazioni e lascia che siano i suoi disegni a parlare. Impugna il pennarello e subito inizia a rendere unico quello che fino a pochi attimi prima era un banale foglio bianco. Alcuni rapidi movimenti ed ecco che sulla lavagna prende vita il volto sorridente di Tom, uno dei più famosi gatti dei cartoni animati.

Il giovane pubblico resta quasi incredulo davanti a questa maestria, ma il disegnatore sorridendo spiega che non è così difficile e che anche loro possono riuscire velocemente in questa impresa. Spiega che questa volta disegnerà il volto di Jerry, questa volta lentamente, così che tutti possano ripetere i suoi movimenti.

Inizia a disegnare un cerchio nel quale ne inserisce altri tre, uno piccolo e due un po’ più grandi. Il naso e gli occhi intuiscono i bambini, per poi subito ripetere il gesto sui propri fogli.

Oscar si assicura che tutti abbiano finito e poi aggiunge alla base alcuni archetti, uno qui, uno lì, uno sopra…ed ecco che lentamente sul foglio appare il volto del noto topolino.

Questa volta i bimbi non sono sorpresi, anzi, quasi si lamentano. Dicono che è troppo difficile.

Il disegnatore però li esorta a continuare e presto tutti tornano concentrati sul foglio. Rapidamente hanno finito il lavoro e ne sono tutti entusiasti, dai più piccoli che ricevono l’approvazione dei genitori ai più grandicelli che riescono a creare un’opera capace di rivaleggiare con quella dell’artista.

Oscar però non ha paura di perdere il confronto e dopo aver insegnato la tecnica rende la loro giornata ancora più unica regalando a ognuno un disegno con dedica, così che possano sempre ricordare questi piacevoli momenti.

Marco Biggi – redazione

Le prime due giornate in audio

31/10/2010

Radio Impronta Digitale

La pioggia non ci ferma (spostata al coperto la gara dei Cosplayers)

31/10/2010

La gara cosplay e le iscrizioni si svolgeranno presso l’auditorium chiesa di S. Romano, in piazza S. Romano. Inizio delle danze ore 13:00.

La pioggia non ci ferma, Lucca accoglie decine di migliaia di visitatori con costumi e ombrello.

Redazione.

Scrittori alla ribalta

31/10/2010

Dopo una prima giornata dedicata ai giochi, il secondo giorno di Lucca Games ha visto sotto le luci della ribalta diversi scrittori italiani (e non solo) alle prese con il fantastico e il sovrannaturale. La mattinata è stata aperta dal Guest of Honor James Gurney, che ha presentato il suo romanzo illustrato Dinotopia. Successivamente Iacopo Bruno, art director della Mondadori, illustratore di diverse cover di romanzi, tra cui alcune edizioni italiane di Neil Gaiman, ha incontrato una scolaresca lucchese, svelando i retroscena del suo mestiere. Dalla necessità di essere versatili e adattarsi a qualsiasi tecnica (le tradizionali matite e colori a tempera, la moderna grafica), ai tempi di lavoro per singola copertina (una settimana, contando le prime bozze di prova, a lavoro su più progetti contemporaneamente). Alla presenza di giovani promesse dell’illustrazione, Iacopo Bruno ha dato consigli preziosi anche per aspiranti illustratori più maturi: capire il libro, studiare l’editoria (compresa quella straniera), esaminare e conoscere gli editori.

In seguito è toccato a Paola Boni (L’Evocatore — Amon Saga) e Camilla Morgan Davis (Il Canto della Notte), introdotte da Elena P. Melodia con la moderazione di Mauro Pasqualotto. Le due scrittrici hanno parlato delle loro rispettive opere, in particolare della scelta di coniugare romanticismo e avventura — per la Morgan Davis — e la tradizione cabalistica con l’antico e il nuovo paganesimo. Dopo le due colleghe è stata la volta di Elena Melodia di ritrovarsi al centro dell’attenzione, perché l’autrice della serie My Land — Buio, Ombra — è stata presentata da Sandrone Dazieri. Durante il dibattito, l’autrice ha anticipato che i diritti su My Land sono stati acquistati da una casa di produzione cinematografica, e che al momento lei stessa è impegnata nella stesura della sceneggiatura. A chiudere la mattinata al padiglione Ingellis sono stati Francesco Barbi, Francesco Falconi e l’illustratore Paolo Barbieri, con la moderazione di Pierdomenico Baccalario. Il tema dell’incontro, “Ai limiti del genere fantastico”, è stato declinato in modi diametralmente opposti da Nemesis, ultimo romanzo di Falconi, e dall’Acchiapparatti di Barbi: una narrazione “alta”, con protagonisti Angeli e Demoni, contrapposta al low fantasy medievaleggiante con protagonisti becchini, contadini, prostitute e acchiapparatti. Ad accompagnare i due autori, Barbieri ha parlato della realizzazione della cover di Nemesis, l’angelo e il demone che per l’occasione erano presenti in sala sotto forma di cosplayer.

Dopo gli incontri mattutini, nel pomeriggio Terry Brooks, creatore del mondo di Shannara, ha tenuto una sessione di firme nel padiglione Games, la seconda dall’inizio della manifestazione lucchese.

Pia Ferrara e Marco Guadalupi – Fantasy Magazine