Per ora noi la chiameremo felicità

by

XL presenta nella sala incontri di Palazzo Ducale il frutto della collaborazione tra il cantautore Vasco Brondi, in arte Le Luci della Centrale Elettrica, e il disegnatore Andrea Bruno: l’album “Per ora noi la chiameremo felicità“.

L’artista, che non è nuovo alla collaborazione con i disegnatori – ne è testimonianza il lavoro di Gipi per il suo disco precedente – ha chiesto di illustrare i suoi brani.

I due si sono incontrati per la prima volta al Comicon a Napoli, ma entrambi conoscevano e apprezzavano già in precedenza i lavori l’uno dell’altro. Vasco dice di essere sempre rimasto affascino dal tratto di Andrea, di seguirne le storie e di aver apprezzato moltissimo il suo libro “Brodo di Niente”  di cui ammira sia la storia che le tavole, capaci di comunicare con la sola immagine, utilizzando il minimo indispensabile il testo e la trama. Andrea a sua volta dichiara di avere già avuto la possibilità di gradire la musica di Vasco alla radio e di essere stato entusiasta di questa esperienza lavorativa anche per la possibilità di ascoltarne i nuovi brani in anteprima.

Disegno e canzoni hanno molti punti in comune e rendono l’incontro tra i due artisti assolutamente non casuale. I brani raccontano storie di vita quotidiana contemporanea, sono una denuncia sociale mai esplicitata in termini retorici. Concetti che riescono a esprimersi al meglio con le tavole di Andrea, immediate e d’impatto. Lo stesso disegnatore ci spiega di come sia arrivato a crearle, ascoltando la musica e carpendone l’atmosfera, cercando di rappresentare proprio queste ultime, evitando di dare una forma ai testi che ritiene già da soli in grado di creare un’immagine nell’ascoltatore.

Tra le tavole una è stata scelta per la copertina dell’album: due ragazzi abbracciati, entrambi con un sacchetto in testa, davanti a uno scenario cittadino plumbeo, un’immagine che ci dicono in grado di dialogare con il disco, un’immagine intima ed estraniante.

Una collaborazione di poche parole la loro, che risulta comunque perfettamente all’unisono.

Marco Biggi – redazione

Tag: , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: