Assedio alla Panini Comics

by

Entrano in un Palazzo Ducale gremito e si dispongono in linea davanti al pubblico, come in attesa della loro fucilazione: sono quelli di Panini Comics. Ci sono tutti: Luca Scatasta, Giorgio Lavagna, Marco Ricompensa, Max Brighel, Mattia Dal Corno, Elena Zanzi, Cristiano Grassi, Marco Rizzo e il Direttore Marco Marcello Lupoi. Davanti a loro i fan, pronti a iniziare l’interrogatorio. Come in un film poliziesco c’è lo spettatore buono e quello cattivo. E quello curioso, quello combattivo, quello contrariato. Tutti con almeno una domanda.

Marco Lupoi spiega brevemente che oggi sono tutti autorizzati a chiedere qualsiasi cosa. Ogni domanda avrà la sua risposta. Ed ecco che al suo segnale scatena l’inferno, inizia quello che chiama assedio agli editori in omaggio all’ultima uscita di Panini Comics: Assedio.

Subito si alzano innumerevoli mani. Tutti devono togliersi una curiosità, chiedere informazioni, sporgere reclamo.

La pioggia di domande colpisce senza lasciare scampo. Gli amanti della Marvel incalzano chiedendo come mai le storie degli X-men non siano più avvincenti come una volta, perchè Devil non ha un albo tutto suo, per quale motivo sono state scelte determinate serie per gli albi in allegato con i quotidiani. Gli appassionati dei manga dal canto loro rincarano la dose chiedendo chiarimenti su alcune censure, cercando rassicurazione che serie amate ma non troppo conosciute non rischino di essere interrotte.

Nessuno si fa però trovare impreparato. Come un solo uomo rispondono aiutandosi l’un l’altro. Alcune risposte si trasformano in dibattito, altre sono secche e veloci, alcune serie altre scherzose.

Nemmeno le domade tecniche restano in sospeso e ha la sua risposta esauriente anche chi si chiede come mai venga scelto un determinato tipo di carta anzi che un altro e chi è interessato a sapere i criteri con cui vengono scelti i target dei fumetti.

L’ora di incontro passa rapidamente e nonostante il continuo valzer del microfono non tutti riescono a soddisfare la propria curiosità, alcune domande restano in sospeso.

Gli editori però ancora non tirano un sospiro di sollievo, già sanno che gli appassionati non si scoraggeranno e che torneranno presto alla carica, così danno loro appuntamento per la prossima occasione prima di lasciare la sala.

Marco Biggi – redazione

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: