Archive for ottobre 2011

Topolino sceglie la carta sostenibile

31/10/2011

La questione ambientale rappresenta oggi un tema di enorme importanza. Anche nel mondo dell’editoria qualcosa sta cambiando. A dare la svolta Disney Editore, con Topolino. Dal 21 settembre di quest’anno lo storico fumetto è stampato in carta certificata PEFC, il marchio ecologico che garantisce la provenienza di prodotti in carta o in legno da foreste gestite in modo sostenibile.

Il progetto è di quelli importanti. Sensibilizzare il mondo del fumetto e degli editori in generale può veramente cambiare le cose. Finora, oltre a Disney, lo hanno capito Emergency, Save the children e l’Economist.

“Se l’editore pretende di stampare in carta certificata obbliga l’industria tipografica a cercarla e questo a sua volta costringe le foreste a mettersi in regola. Si innesca così un meccanismo a catena che porta a quella che chiamiamo Certificazione della tracciabilità”, hanno spiegato oggi a Palazzo Ducale i rappresentanti di PEFC.

Si tratta di una vera e propria garanzia di sostenibilità. Un ente indipendente controlla il percorso del prodotto e si assicura che ciascuno dei 90 indicatori stabiliti da PEFC siano rispettati.  Ciò significa che dopo il taglio gli alberi saranno ripiantati e che i diritti dei lavoratori e delle popolazioni locali non saranno in alcun modo violati.

Attualmente, in tutto il mondo, le foreste certificate rappresentano solo il 9% del totale. Questo significa che il lavoro è ancora molto e iniziative come quella di Topolino rappresentano una grande opportunità di crescita.

Laura Pacini
redazione

Burattinando nell’Area Junior

31/10/2011

Quello dei burattini è un fascino senza tempo. Semplici fantocci di stoffa con la testa in legno o in cartapesta che compaiono a mezzo busto sulla scena. Un attore nascosto a dargli vita. Niente di più semplice. Eppure da anni, anzi da secoli, questi piccoli pupazzi incantano bambini di ogni parte del mondo. Lo spettacolo va in scena ogni giorno all’interno del Padiglione Junior.

Burattini vestiti da pirati narrano le leggende del mare a un pubblico attento e pronto a rispondere a ogni domanda. Il segreto dei burattinai è interagire con la platea, e non c’è bambino che di fronte ad un “corpo di mille balene, che cosa cerca un pirata su un’isola sperduta?” non risponda “il suo tesoro!”.

“I fanciulli trovano il tutto nel nulla” diceva Leopardi nello Zibaldone. Ecco spiegato perché un semplice fantoccio a volte diventa l’eroe perfetto, ecco spiegata la magia.

Laura Pacini
redazione

In campo con Capitan Tsubasa per le popolazioni del Giappone

31/10/2011

In un clima festoso e di svago c’è spazio anche per affrontare temi della massima importanza, sponsorizzati da personalità importanti del mondo del fumetto. Yoichi Takahashi autore di Capitan Tsubasa – conosciuto in Italia con il nome di Holly e Benji – è presente alla manifestazione per un evento benefico degno della sua grande fama: aiutare le popolazioni del Giappone colpite dal terremoto e dallo tsunami.

Il maestro incontra il pubblico e mette all’asta alcuni disegni.

La sala incontri del Japan Palace è una vera bolgia. Il tempo di un fragoroso applauso e subito Takahashi inizia il suo lavoro: con rapidi tratti di pennarello un foglio bianco diventa il ritratto di Holly. Al via dell’asta non si contano le offerte che si fermano solo alla cifra di 350 euro. Per una cifra così generosa il maestro si presta anche a una foto insieme all’acquirente così da rendere l’acquisto ancora più unico.

Le aste successive propongono invece un foglio bianco. Sarà il vincitore della trattativa a scegliere il protagonista da far disegnare al maestro, una motivazione che accresce ancora più la generosità dei partecipasnti che arrivano a offrire oltre 400 euro fino a raggiungere la cifra record di 500 euro.

Terminati i fogli l’evento non termina, mancano ancora altri pezzi pregiati da battere: magliette da calcio originali arricchite da un disegno.

Alla fine dell’asta sono presenti solo vincitori. Il pubblico che ha accolto Takahashi in maniera calorosa, il maestro che ha condiviso tutta la sua bravura e la generosità di chi si è aggiudicato le aste non solo per ottenere qualcosa ma anche e soprattutto per aiutare chi in questo momento si trova in difficoltà.

Marco Biggi
redazione

Novità Star Comics

31/10/2011

La casa editrice Star Comics presenta le sue ultime uscite: Kepher e Misteri per Caso. Sono presenti all’evento Stefano Nocilli, Roberto Cardinale e Syusy Blady, protagonista di Turisti per caso, cui è ispirata una delle figure femminili.

Cardinale inizia subito a parlare di Kepher, fumetto di fantascienza “anomala”, alla George Orwell, dove la storia è ambientata nel futuro ma analizza e critica gli aspetti peggiori del passato. Un mondo dove la società è gerarchica con un enorme, dove le agenzie governative soffocano il malessere con una violenza giustificata dal regime.

Misteri per caso viene invece raccontato dalla stessa Syusy Blady, entusiasta dell’iniziativa editoriale. Un fumetto che unisce elementi fantastici a fatti e conoscenze archeologiche reali. Un’opera nella quale gli autori riversano tutto il loro interesse per gli argomenti esoterici con richiami a Mandala e bassorilievi sumeri. Il pubblico viene stuzzicato da un’anteprima del numero di lancio nel quale una Syusy più giovane ma non meno avventurosa si spinge fino alla Cina, ai piedi dell’Himalaya per incontrare una società matriarcale dove fa conoscenza di una sciamana.

Marco Biggi
redazione

Emanuela Pacotto ai microfoni di improntadigitale.org

31/10/2011

Dopo la conferenza in sala Ingellis “Emanuela Pacotto dà voce ai videogames”, che ha avuto un grande successo di pubblico (lei è veramente simpatica!), abbiamo il piacere di conoscere ed intervistare Emanuela.

Emanuela Pacotto firma gli autografi ai fans a Lucca Comics & Games 2011

Ha iniziato la sua carriera come doppiatrice quando ha interpretato  il ruolo di Marika nel film  Love me Licia, tratto dal cartone animato giapponese Kiss me Licia.

I successivi lavori di doppiaggio hanno portato Emanuela Pacotto a diventare sempre più famosa.

Tra l’altro ha dato voce a Bulma in Dragon Ball, Lisa in Lisa e Seya un solo cuore per lo stesso segreto, Sakura Haruno in Naruto, Nami in One Piece – All’Arrembaggio, Jessie in Pokémon e Rina in Slayers – Un incantesimo dischiuso tra i petali del tempo per Rina.  Durante il Gran Galà del Doppiaggio 2007 vince l’oscar del doppiaggio nella categoria “Premio del Pubblico”.

Se volete conoscerla meglio ascoltate l’intervista o andate sul suo sito http://www.emanuelapacotto.it/

Le streghe della palude

31/10/2011

Filomena Cecere presenta Le Streghe della Palude

Al Fantasy Book Shop, Filomena Cecere ha presentato il volume Le Streghe della Palude, un’antologia di quattro racconti, uniti dal filo conduttore di un luogo magico: una palude sulla quale si narrano leggende su donne misteriose dotate di poteri incomprensibili ai comuni mortali.

Secondo quanto raccontato dall’autrice, il volume è una vero proprio atto di sperimentazione, presentando un narratore che in versi apre e chiude i racconti,  una prosa paratattica poco usata nel genere e fotografie. Il libro presenta una introduzione di Fabiana Redivo e la postfazione di Luca Viglianti.

Emanuele Manco

Giorgio Sommacal presenta le sue Bestiacce

31/10/2011

Ad accogliere il pubblico stamani al Padiglione Junior Giorgio Sommacal, autore e illustratore di fumetti. A fargli da spalla un animatore d’eccezione: Teo, un bellissimo collie bianco e nero che si aggira tra gli spettatori durante l’incontro strappando carezze un po’ a tutti.

Sommacal presenta il suo ultimo lavoro, scritto a quattro mani con Pino Pace: Bestiacce, le incredibili avventure di Sam Colam e del professor Pico Pane. Due maldestri esploratori intraprendono un viaggio senza precedenti alla ricerca di animali mai visti al mondo. Incredibile a dirsi, ne trovano un sacco. Con un vasto repertorio di foto e filmati tornano a casa, convinti di diventare famosi. Sfortuna vuole che i due perdano tutta l’attrezzatura e che l’unica testimonianza di ciò che hanno visto sia il quaderno degli appunti di Sam, assistente strampalato del testardo professor Pico Pane.

Sugli appunti di Sam si trovanoanimali davvero strani. C’è un rinocerocchio, un misto tra un rinoceronte ed un pidocchio. Taglia forte e carattere mansueto, non resiste al fascino delle lunghe chiome e ci salta su. Meglio indossare un cappellino quando si trova nei paraggi.  Ci sono anche la zanzarana, la cammellula e il torango tango.
Grande successo per la Mucchiocciola, e in sala c’è chi giura di averne vista una nel giardino della nonna.  Da non perdere lo squatto e il pellicane. Inutile dire che i due non sono grandi amici.

Alla fine della presentazione l’autore invita i ragazzi ad arricchire il manuale di zoologia con i loro disegni. Un grande tavolo al centro della stanza e 20 ragazzini armati di fogli, matite e tante idee.

Signore e signori, questa si chiama fantasia.

Laura Pacini
Redazione

Paladini del videogioco

31/10/2011

Il videogioco è spesso al centro di dibattiti e polemiche riguardanti la sua presunta natura diseducativa. Accusato di indurre alla violenza o all’illegalità, vive oggi quel processo mediatico che qualche anno fa pose sotto accusa i manga, dalle illustrazioni a volte eccessive e provocatorie.

Di questo si è discusso in Sala Ingellis. Ad affrontare l’argomento, i Paladini del videogioco, un gruppo di ragazzi decisi a fare informazione attorno al tema dei  videogames. Diffondere una cultura positiva del gioco in tutte le sue forme, questo l’obiettivo dell’associazione. Educare i genitori, ancor prima dei figli, all’utilizzo di questo strumento che “può diventare dannoso solo se usato senza le dovute conoscenze”.

Proprio con questo fine i ragazzi hanno omaggiato il pubblico con una serie di giochi, augurandosi di contribuire a riabilitare il videogioco anche agli occhi dei più diffidenti.

Laura Pacini
redazione

YattaFan

31/10/2011

Portare la nuova serie di Yattaman in Italia. Questo l’obiettivo che lo Yattaman Fanclub  italiano vuole centrare pubblicizzando l’evento al Japan Palace e invitando a una raccolta firme sul proprio sito. A guidare la conferenza e contagiare il pubblico con la sua passione è il presidente del club Fabio Erba.

Yattaman è un cartone animato che fa parte della serie Time Bokan prodotta dalla Tatsunoko e iniziata negli anni ’70.  La semplicità della serie nasconde un prodotto molto più profondo di quanto si creda.

Con l’aiuto di alcuni filmati Erba mostra tutti gli aspetti che inizialmente erano sfuggiti anche a lui. Il cartone inizia come una parodia dei più seri robot giapponesi e cerca di entrare nel cuore degli spettatori stringendo con loro un rapporto profondo. All’interno delle puntate i personaggi parlano con il pubblico a casa, gli antagonisti  sfortunati e simpatici costruiscono robot realmente suggeriti dai bambini che seguono la serie. La trama che segue sempre gli stessi clichè è arricchita da disegni surreali di meccanismi inutili e vestiti bizzarri, creati però da grandi dell’animazione giapponese come i disegnatori di Gundam e Final Fantasy.

Vanto della serie è anche la traduzione italiana, impeccabile sia nel doppiaggio che nell’adattamento. Quello che Fabio Erba vuole ottenere per i nuovi episodi è esattamente questo: un prodotto che segua la tradizione manentendo una altissima qualità.  Un progetto che ha spaventato alcune case di produzione ma che – garantisce – potrebbe essere vicino alla realizzazione. Resta solo da attendere l’annuncio ufficiale, ingannando l’attesa con i sempreverdi vecchi episodi.

Marco Biggi
redazione

Andrea Cremer ai microfoni di improntadigitale.org

31/10/2011

Andrea Cremer presenta il suo libro Nightshade ai nostri microfoni.

Si può trovare l’intera intervista al link http://www.improntadigitale.org/archivio_trasm/foa.asp e cliccando sulla puntata col nome Fantasy On Air n° 23 – 4°Giorno A LuccaC&G 2011