La setta degli assassini conquista Lucca!

by

Se dovessimo indicare il videogioco più rappresentato all’edizione 2012 del Lucca Comics And Games non avremmo difficoltà a fare il nome di Assassin’s Creed 3. L’ultimo capitolo della fortunatissima serie Ubisoft ha infatti invaso la fiera con un padiglione dedicato, postazioni di prova (anche per Wii U, la nuova console di Nintendo), un incontro con i responsabili della direzione artistica e la rappresentazione della battaglia di Bunker Hill. Ah, e tantissimi cosplayer ovviamente!
Ma come mai tanto successo? A cosa deve la sua fama così radicata nel Bel Paese? Scopriamolo insieme ripercorrendo le tappe di una delle serie videoludiche più vicine alle bellezze italiane.

L’eroe dei molti mondi
Il nome del protagonista principale è Desmond, ma si scopre fin dal primo capitolo come sia in realtà un tramite tra i vari personaggi che si vanno ad impersonare attraverso i secoli. Grazie ad una speciale tecnologia, infatti, Desmond può rivivere le gesta di alcuni tra gli assassini (intesi come appartenenti all’omonima setta) più rilevanti di sempre: si parte con Altair, tra minareti e moschee, nell’affascinante cornice mediorientale del primo capitolo, per poi passare al più amato dagli italiani: Ezio Auditore da Firenze. E’ con il secondo capitolo che la serie si sposta nello Stivale lasciandoci rivivere le bellezze rinascimentali di alcune delle città più emblematiche del nostro paese. Firenze, Roma, Venezia, solo per citarne alcune, sono rappresentate egregiamente permettendo di respirare un’atmosfera mai realizzata prima nel campo dei videogiochi. Non è difficile dunque indovinare il perché di tanta affezione da parte dei giocatori italiani ad Assassin’s Creed, un’affezione che non accenna a diminuire neanche con lo spostamento della serie oltreoceano.

Un mezzosangue alla rivoluzione
La guerra d’indipendenza americana è l’ambientazione scelta per Assassin’s Creed 3, che sia una decisione dettata dalla necessità di colpire nel vivo l’utenza statunitense, o che sia il naturale evolversi della storia, poco importa, visto che il risultato finale è comunque eccelso e capace di mettere d’accordo pubblico e critica sulla sua bontà.
Il gioco, per altro, è già disponibile per PlayStation 3 e Xbox 360 (arriverà entro fine mese per Wii U e PC), ma nonostante questo Lucca è stata scelta da Ubisoft per l’imponente serie di iniziative elencate qualche riga più sopra, riconfermandosi la sede più adatta ad eventi di ampio respiro come per esempio la ricostruzione di una battaglia storica!

 

Alessandro Arndt Mucchi

Spaziogames.it

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: