Melerè, la musica bambina

by

Melerè“Prima di iniziare con il racconto facciamo un gioco tutti insieme”, esordisce la narratrice Cristina Traversa ai bambini. “Yuppiii!”, grida un bambino saltellando. Un dado, alcune mollette e le carte con i personaggi protagonisti della favola di Melerè. Iniziano tutti a giocare contenti. Vince una bimba e subito si sente strillare il fratellino orgoglioso: “Quella è la mi’ sorella!”.

Solo dopo inizia la storia… Le piccole gambine incrociate. Gli occhietti sognanti. Una dolce musica di sottofondo accompagna la fantastica voce di Cristina in un’atmosfera magica. Una piccola principessa sistema accanto a sé il suo cavallino bianco di peluche, anche lui deve ascoltare la storia eh… Finalmente siamo pronti.

La favola racconta le vicende di Melerè, non un animaletto, non una bimba ma una musica, una piccola musica: una musica bambina che rallegra chi l’ascolta. Soprattutto  bimbi tristi e questo le riesce davvero benissimo.

Un giorno viene chiamata a rallegrare un bimbo povero e tanto triste che ha perso il suo gatto Rimedio: “Non c’è più Rimedio”. Melerè riusce a consolarlo e… magia delle magie: il gattino torna da lui.

Il bimbo, però,  era triste anche perché non aveva un nome. La sua mamma era troppo povera per poterselo permettere e il papà non l’aveva mai conosciuto.

Il crescendo della storia diventa sempre più emozionante e le bocche dei bimbi sempre più spalancate.

Come ogni favola che si rispetti arriva il lieto fine. La famiglia si ricongiunge, il bimbo ottiene un nome e i problemi economici svaniscono. I bimbi, felici, applaudono sonoramente.

Silvia Fontana
redazione

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: