Archive for the ‘Dimensione Fumetto’ Category

Quando l’immagine in movimento incontra l’immagine in griglia

10/11/2008

Un soggetto rifiutato, il Maestro della commedia all’italiana, un fumettista di razza: questi gli ingredienti di “Capelli Lunghi”, il volume che contiene l’adattamento a fumetti ad opera di Massimo Bonfatti da uno scritto di Mario Monicelli, finora mai uscito dai cassetti del regista.

L’incontro di presentazione del volume ha offerto al pubblico convenuto un interessante sguardo sulle meccaniche della creazione narrativa: Monicelli, da una parte, racconta della molteciplità delle fonte di ispirazioni che portano alla stesura di una storia, Bonfatti, dall’altra, del rapporto con il soggetto originario del quale ha deciso di mantenere verbatim dei brani, per la forza con la quale lo hanno colpito.

Il volume è arricchito da una lunga intervista a Mario Monicelli, che svela il dietro le quinte che portarono il produttore Cristaldi a rifiutare il progetto.

by Prospettiva Globale Edizioni

Luca Enoch cambia registro

02/11/2008

Dopo Sprayliz e Gea, è il turno di LILITH. Durante la presentazione al pubblico della sua nuova serie in uscita per la Bonelli (serie semestrale, durata non determinata ma comunque non superiore ai venti numeri), Luca Enoch ha offerto alcune interessanti anticipazioni sul personaggio e sulla storia che lo vedrà protagonista. Ancora una volta si tratterà di un protagonista femminile… ma questo è l’unico elemento che questa serie avrà in comune con le precedenti creazioni del popolare autore: sarà infatti una vicenda dai toni molto più cupi rispetto al solito.
La protagonista, viaggiatrice nel tempo nello stile di Terminator e con un volto ispirato a quello della brava attrice Kate Beckinsale (Underworld, Van Helsing), è portatrice di una crudele missione: eliminare pericolose creature parassitiche aliene che, in diversi luoghi ed epoche della storia terrestre, occupano i corpi di ignari esseri umani. La cosa più drammatica è che, durante il crudo e cruento processo di rimozione, anche l’ospite umano, innocente o malvagio che sia, viene ucciso. Inutile sottolineare il tormento e i dilemmi morali ed etici che si presentano quindi a Lilith ogni volta che porta a termine il suo compito.
Inoltre, Lilith è sola. Non solo non tornerà mai al suo presente (un lontano futuro nel quale è stata allevata apposta per questa missione) ma alla fine di ogni albo deve abbandonare tutti i luoghi e i personaggi che ha conosciuto, per essere catapultata in un’altra epoca a lei ignota. Unico comprimario costante sarà lo Scuro, un’entità con l’aspetto di una pantera nera (ma molto più di ciò che sembra) e che soltanto lei potrà vedere e udire. Una guida, un consigliere e aiutante con il quale nessun altro potrà interagire. E che, confida Enoch, pur non essendo una spalla comica, servirà ad attenuare la cupezza della trama.
Fiduciosi, attendiamo quindi la prima uscita di questo albo per assaporare il nuovo registro narrativo di Luca Enoch.

By Prospettiva Globale

Scuola di traduzione per il fumetto e l’editoria

02/11/2008

Tra le numerose iniziative che orbitano intorno al mondo del fumetto, Andrea Plazzi e la RAM ne propongono una che andrà a colmare una lacuna attualmente esistente:la Scuola di traduzione per il fumetto e l’editoria. In seguito alla felice esperienza degli anni scorsi di un master di traduzione per il fumetto tenuto a Pisa, si è pensato di ampliarlo e di estenderlo ad argomenti correlati. Infatti il corso, della durata di dodici giornate, affianca alle questioni di traduzione vere e proprie anche alcuni seminari  dedicati ad altri processi dell’industria del fumetto apparentemente secondari, ma non per questo meno importanti: l’organizzazione della redazione, il marketing, i rapporti con le tipografie (soprattutto in ambito internazionale) e ovviamente nozioni di diritto d’autore. Lo studente, in questo modo, avrà a disposizione diversi sbocchi lavorativi nel business del fumetto. La parte di traduzione vera e propria non sarà focalizzata su una lingua particolare ma comprenderà elementi di adattamento, di rapporti tra i vari livelli di linguaggio e problematiche specifiche per la traduzione dei fumetti.
A corredo di tutto questo, verranno illustrati diversi case study su autori dell’importanza di Will Eisner, Neil Gaiman, Alan Moore o Art Spiegelman
I docenti del corso comprendono diversi traduttori professionisti, tra cui Andrea Baricordi della Kappa Edizioni, Leonardo Rizzi e Alessandra di Luzio, altri professionisti del settore e docenti universitari come Mirko Tavosanis del Dipartimento di studi italianistici dell’Università di Pisa. Quest’ultimo, presente all’incontro, presenta un estratto di una lezione per mostrare concretamente il funzionamento delle lezioni. In poche diapositive Tavosanis è in grado di dimostrare come la conoscenza di una lingua straniera non sia sufficiente ad affrontare le problematiche di traduzione, e quindi quale sia l’utilità di questa iniziativa per trasmettere le competenze che si sono formate nell’ambito dell’editoria italiana.

by Prospettiva Globale

Evangelion

01/11/2008

In una sala proiezioni senza un solo posto libero, Dynamic Italia presenta il film Evangelion 1.01: You are (not) alone. Primo film di una trilogia, non si tratta di un seguito della popolare serie degli anni ’90 Neon Genesis Evangelion, e nemmeno di un vero e proprio remake. Piuttosto, come fa notare il curatore dell’edizione italiana Carlo Cavazzoni, si tratta di un “reboot”: la prima parte del film ripropone la stessa trama, arrivando ad utilizzare persino gli stessi dialoghi e inquadrature identiche rispetto alla serie originale; pian piano, però, l’intreccio inizia a divergere e la storia sorprende lo spettatore che conosceva la serie con variazioni sempre più pronunciate rispetto all’originale. Il finale della pellicola, e soprattutto il trailer del secondo film della trilogia (in uscita in Giappone nella prossima primavera), fanno presagire che le differenze si faranno sempre più marcate e che assisteremo a qualcosa di completamente diverso. In ogni caso, anche dove apparentemente il film ricalca la produzione del ’95, i disegni sono rifatti e adeguati ad una produzione cinematografica, non fosse altro perché sono in widescreen e non in 4:3.
Il filo conduttore tra la serie e il film continua anche nel doppiaggio italiano: Fabrizio Mazzotta, direttore del doppiaggio sia della serie storica che di questo film, presentandolo al pubblico annuncia che il cast originale è stato ripristinato: non solo nei ruoli principali, ma addirittura, quando è stato possibile, anche nelle parti più minuscole (una donna fuori campo, un’operatrice telefonica ). L’edizione italiana è presentata in due versioni differenti: una più semplice, ad un solo disco, e una più lussuosa, a due dischi corredata di gadget e di contenuti speciali a profusione, il cui packaging è stato fatto addirittura in Giappone. È evidente che il pubblico di Evangelion, che è solitamente molto attento ai dettagli, non potrà non apprezzare questa iniziativa.

by Prospettiva Globale Edizioni

Conferenza Panini 1 novembre

01/11/2008

Numerose e molto succose come sempre le anticipazioni sulle nuove proposte Panini Comics dei primi sei mesi del 2009, presentate dal direttore editoriale Marco M. Lupoi alla conferenza  di sabato primo novembre.
L’evento della prossima stagione sarà senz’altro Secret Invasion, la miniserie in otto numeri sull’infiltrazione degli alieni Skrull nell’universo Marvel che avrà collegamenti sulle testate dei Vendicatori (Thor e Iron Man).
Ma la Panini sarà molto attiva anche sul fronte delle ristampe: partirà la collana Marvel Gold , dedicata alle ristampe di saghe Marvel anni 70-80-90 (si parte a gennaio con Vendicatori-Difensori) e dopo l’Omnibus del Devil di Miller, nello stesso formato sarà ristampata la classica serie anni Sessanta di Silver Surfer di Stan Lee e John Buscema.

Nel finale è poi apparso come guest star Simone Bianchi, disegnatore lucchese da anni in forza alla Marvel che attualmente sta disegnando un arco narrativo di Astonishing X-Men su testi dell’iglese Warren Ellis e ha inoltre ridisegnato i costumi degli X-Men. Come ha osservato Lupoi, “è stupefacente essere a Lucca a chiedere a un disegnatore lucchese sul suo restyling dei costumi di famosi supereroi americani. Ed è tutto vero!”
L’Italia è davvero la seconda patria degli eroi Marvel.

by Prospettiva Globale Edizioni

Ortolani incontra il pubblico

31/10/2008

LEO ORTOLANI E LE SIBILLINE ANTICIPAZIONI.

Davanti a un pubblico di appassionati folto come sempre, il popolare autore ha illustrato ciò che si sta preparando per il 2009 di Ratman. A cominciare sarà una parodia in due parti di Rambo che, (garantisce sorridendo) sarà effettivamente in due parti e occuperà i due primi albi dell’anno. Dopo di che, gli albi successivi vedranno la presa d’atto del fatto che sono ormai trascorsi vent’anni dalla nascita del fortunato personaggio… il quale, sostiene Ortolani, comincia quindi a essere un personaggio vecchio. E bisognoso forse di un qualche tipo di restyling. Proprio questo sarà il tema principale del 2009 di Ratman.

Oltre alla serie principale, l’autore spera di poter realizzare alcuni progetti extra (tra le altre cose, un albo estivo in forma di omaggio-imitazione alla Settimana Enigmistica, e una nuova agenda scolastica del personaggio), ma l’unica cosa che al momento sembra certa per Ortolani è la sua collaborazione con un’altra casa editrice, per la realizzazione di un numero parodistico per la collana di un altro personaggio. Sibillina anticipazione, riguardo la quale falliscono tutti i tentativi da parte del pubblico di ottenere dall’autore altri dettagli.

by Prospettiva Globale Edizioni

Conferenza Self Comics Area

31/10/2008

Ormai da due anni c’è la Self Area a Lucca Comics, ed è con comprensibile soddisfazione che Michele Ginevra del Centro Fumetto Andrea Pazienza ha aperto la conferenza sula Self Area che si è tenuta venerdì 31 alle ore 14.45, alla presenza di tanti autori dell’area.

Notevole interesse ha suscitato il distributore di fumetti (un distributore di merendine adattato all’uopo), ma nel dibattito è emerso che non ci si deve cullare sui risultati ottenuti (aver dato degna collocazione ai fumetti autoprodotti), ma cercare di promozionar sempre di più una realtà ricca di autori entusiasti e spesso davvero notevoli. Sono emerse varie idee (come un concorso per cosplay scadenti, oppure reclamizzare l’area con happening, concerti, iniziative teatrali), il sogno è fare come con Jackass di MTV, partito come happening demenziale e poi diventato un grande successo. Ma chissà che non si realizzi.

by Prospettiva Globale Edizioni

La seconda edizione del premio PFUI

30/10/2008

L’Associazione Fumetterie Italiane (www.AFUI.it) ha presentato oggi pomeriggio,  nella prestigiosa sala incontri situata nel palazzo della Camera di Commercio, la seconda edizione del premio PFUI. Il premio assegnato per la prima volta a Narnia Fumetto l’anno passato, quest’anno si trasferisce a Lucca Comics & Games. Presentano i premi il presidente dell’Associazione Francesco Settembre (della fumetteria Antani Comics di Terni) e il segretario Daniele Pignatelli (della fumetteria Comic House di Sarzana). In un’atmosfera scherzosa, sicuramente molto adatta ad un premio che ha scelto un’onomatopea come proprio nome e simbolo, Francesco Settembre ha consegnato “l’unico premio dato da chi i fumetti li vende“. Il meccanismo delle nomination è molto semplice: le fumetterie iscritte all’AFUI presentano ciascuna cinque nomination per ogni categoria, da questo pool di nomi si selezionano i più votati, che a loro volta vengono premiati con una ulteriore votazione a maggioranza semplice, a cui partecipano di nuovo tutti gli iscritti all’associazione. “Speriamo che questo premio possa diventare una cartina di tornasole per il mercato” ha dichiarato Daniele Pignatelli. Ecco i premi assegnati per questa edizione 2008 del Premio Fumetterie Italiane:

  • Premio alla carriera: David Lloyd (consegnato a Narnia Fumetto);
  • Premio per la miglior iniziativa editoriale:  Edizioni Bd, per la promozione di 666 Satan n.1 a 1 euro, ritira il premio Marco Schiavone;
  • Premio per il fumetto dell’anno: DMZ di Brian Wood e Riccardo Burchielli, ritira il premio Riccardo Burchielli;
  • Premio per il miglior editore: Planeta-DeAgostini, ritira il premio Antonio Pèrez;
  • Premio best-seller: Death-Note di Tsugumi Ohba e Takeshi Obata, ritira il premio Andrea Rivi.

by Prospettiva Globale Edizioni

Planeta incontra il suo pubblico

30/10/2008

Sempre notevole la molteplicità delle proposte della casa editrice Planeta DeAgostini. Durante l’incontro con il pubblico tenutosi presso la nuova sala incontri della Camera di Commercio, l’editor Planeta David Hernando ha illustrato alcune delle nuove uscite della casa editrice e offerto alcuni accenni riguardo i progetti per l’anno prossimo. In particolare, si è parlato della conclusione della testata “Freccia Verde e Lanterna Verde Presenta” e della sua sostituzione da parte della collana “Freccia Verde/Black Canard”. A quest’ultima (spillata, bimestrale), si affiancherà in seguito una serie personale di Lanterna Verde, con una saga che è stata valutata particolarmente buona come punto di partenza per nuovi lettori.

La panoramica è poi continuata illustrando, nell’ordine: arrivo di un’altra collana, “Robin/Nightwing” (anch’essa bimestrale, spillata, presenterà le serie che le danno il nome); l’assicurazione che saranno pubblicate tutte le storie collegate alla maxisaga “52”; l’interessante volume “Superman: Presidente Luthor” (in cui le lealtà di Supes saranno particolarmente messe in crisi); e molte altre proposte. Non ultimo il volumone “Kamandi!”, in cui tutti i quaranta albi della classica serie di Jack Kirby sono presentati in un’unica soluzione.

Annunciato il varo di sottolinee che faranno capo alla Vertigo, ma concepite per incontrare i gusti alternativi di un pubblico “altro”. Storie gotiche, fantasy, reinterpretazioni adulti di personaggi supereroistici classici e altro ancora.

Continueranno regolarmente fino alla conclusione o fino al raggiungimento della pubblicazione originale sia i manga già in uscita sia serie storiche come “Superman” e “Batman” ma anche serie come “Hellblazer”.

Per quanto riguarda il settore della BD, l’uscita più rilevante è quella della serie “Sette”, una serie basata sulla rotazione di sette personaggi, in sette storie (e sette volumi) del tutto leggibili a sé stanti.

by Prospettiva Globale Edizioni