Archive for the ‘music’ Category

Raggi Fotonici!

02/11/2012

Prima di esibirisi, i Raggi Fotonici hanno trovato il tempo di presentarsi ai propri fan in un modo originalissimo, tra musica e racconto, scortati da quattro stormtrooper.

Lucca li celebra ma chiariscono subito di non sentirsi ancora così vintage… Nati negli anni 90 come cover band si trasformano rapidamente in autori interpreti di opere originali e iniziano una proficua collaborazione con Rai 2 (attualmente  collaborano con altri canali Rai digitali). Sono protagonisti di sigle di serie di successo come Guru Guru e Digimon, di cui regalano un’anteprima interpretando con solo voce e chitarra la canzone della nuova seria ancora inedita.

Dopo gli applausi raccontano anche come per il futuro abbiano in programma progetti prestigiosi come la sigla per un cartone storico come L’ape Maia. Confessano che l’unico tipo di canzone che ancora non hanno interpretato è quella per un cartone di “robottoni”… nonostante il nome del gruppo.

Quando dal pubblico chiedono conto delle campagne di sensibilizzazione per cui hanno collaborato non possono che raccontare del loro amore per gli animali, ai quali lo stesso mondo dei cartoni è fortemente debitore. Era inevitabile – dicono – per loro unire questa passione al lavoro, partecipando così al lavoro di PETA ed ENPA.

Prima di salutare i presenti ricordano l’appuntamento con l’esibizione del pomeriggio. Insieme ai loro più fidati amici e collaboratori con i quali daranno vita a uno spettacolo con canzoni di cartoni di tutti i tempi. Non resta che aspettare questo nuovo divertente show!

Proprio mentre scriviamo si sentoni già le prime, esaltanti note…

Marco Biggi
redazione

Effemme e Dark Rock Chronicles

02/11/2012

Effemme 6 – Delos Books

Emanuele Manco, curatore di FantasyMagazine, ha presentato in Sala Ingellis  il numero 6 della rivista Effemme.

Il numero contiene articoli direttamente ispirati da Lucca Comics & Games 2012 e ai  suoi prestigiosi ospiti,  Christopher Paolini e Jason Bulmahn, autore del GDR Pathfinder.  Il legame con il mondo ludico è stato stabilito anche con un articolo sui segreti di un autentico classico dei giochi di carte collezionabili: Magic The Gathering.

La varietà degli articoli di approfondimento è testimoniata dagli articoli su scrittori del calibro di  Robert Jordan, Stephen King e George R.R. Martin, sulle Terre Morenti e su Giuseppe Balsamo, Conte di Cagliostro.

Di prestigio è la parte narrativa della rivista, che presenta una della più grandi autrici del fantastico mondiale, Ursula K. Le Guin, insieme a un’autrice della  “scuderia” della rivista Cristina Donati, all’esordiente Aurora Filippi, vincitrice del concorso Effemme per racconti, e al debutto nel racconto di un professionista italiano della scrittura: Francesco Falconi.

Al professionismo aspira anche il redattore di FantasyMagazine Marco Guadalupi, che a seguire ha presentato il suo romanzo di esordio, Dark Rock Cronichles, edito da Plesio Editore.

Dark Rock Chronicles è  commistione fra rock e fantastico (a cominciare dall’indice, strutturato come una tracklist di un album).  Racconta la storia

Il libro racconta la storia di uno sgangherato gruppo rock che a seguito del tentativo di accaparrarsi strumenti musicali degni di questo nome s’imbatte in un demone dal passato glorioso.
La band, come le più classiche compagnie della fantasy, ma in modo del tutto diverso dal consueto, è così costretta a partecipare alle epiche battle del “Torneo dei Rock Guerrieri”, dove gli strumenti diverranno vere e proprie armi letali, in una lotta all’ultimo sangue tra metallari mal assortiti, improbabili coppie country, draghi e altri pericoli.

L’autore ha spiegato al pubblico la genesi del romanzo e ha risposto alle domande del pubblico.

Effemme 6 e Dark Rock Chronicles sono disponibili allo stand Delos Books, il numero A027 del padiglione Carducci.

La redazione di Fantasy Magazine.

www.fantasymagazine.it

I sogni di Clara Serina

01/11/2012

È in forma, è più informa che mai. Parla, canta, ride, ascolta e si commuove. Clara Serina è un fiume in piena ricco di emozioni e coinvolge i giornalisti in un happening in cui la discussione parte dalle sigle dei cartoni animati per toccare il cosmo, la spiritualità e arriva fino alle dimaniche di apprendimento della sessualità. Niente di strano per chi conosce la poliedricità dell’artista italo-brasiliana.

L’occasione per incontrare la Serina (già a Lucca nel 2006 con una trionfale performance assieme a I cavalieri del re) è la presentazione del suo nuovo CD. Il lavoro si chiama Merry Christmas e raccoglie pezzi a tema interamente scritti e coarrangiati da Clara.

“Il successo del passato mi ha lasciato una responsabilità: fare qualcosa di nuovo. L’ispirazione per questo disco è arrivata a Natale 2011, in Brasile, dove ogni anno vado a passare le feste per interrompere,con il sole sudamericano, il freddo degli inverni italiani. È stato un momento di saudade a creare il corto circuito tra il mio passato musicale, legato al mondo onirico dei cortoons, all’aura magica che il Natale ha sull’immaginazione dei bambini”.

Clara accenna ai pezzi del passato e si commuove, ma canta anche le nuove canzoni, melodie dal tocco inconfondibilmente suo. Ha una voce che penetra e quasi scruta l’animo dei giornalisti – “Difficile separare il fan dal giornalista” aveva appena chiosato Alberto Rigoni – con i quali il discorso si sposta sul misticismo: “Ho sempre avuto il senso del sacro ma non lo lego alla religione. Sono convinta che ogni persona abbia una parte di sé capace di fare esperienze mistiche, esperienze che possono cambiare la vita e aprire lo sguardo alla vibrazione che anima l’universo intero. Ho fatto un sogno in cui riuscivo a cantare in armonia con il creato, seguendo la musica del cosmo. Esperienze mistiche e creatività sono legate, per questo sto preparando un disco di musica sacra“.

Prima della chiusura Clara assesta un colpo che non mancherà di mettere in subbuglio qualche milione di fans: “A marzo uscirà un nuovo disco di canzoni legate ai cartoons“.

Per chi volesse sapere di più (e magari scoprire cosa c’entra l’apprendimento della sessualità): www.claraserina.com.

 

Fabrizio Salvetti
redazione

Lucca Music: i concerti di Lucca Comics and Games 2011

30/10/2011

In tantissimi ai concerti di Lucca Music 2011

In migliaia sotto un palco a cantare le sigle che ci hanno fatto compagnia da bambini.

I concerti di Lucca Comics and Games sono un appuntamento sempre più ricco, di edizione in edizione. Ogni anno il programma include qualcosa per giovani e meno giovani, per i nostalgici e per chi c’era, tra cover band e autori originali di musiche e testi, fino ai concerti che dalle 19 ogni sera chiudono in bellezza le giornate di Lucca Music.

La prima sera dell’edizione 2011 è stata aperta dai Superobots, il gruppo che dal 1979 al 1984 ha realizzato molte delle sigle dei cartoni animati in onda in quegli anni (Blue Noah, Fantaman, Babil Junior, King Arthur, ecc). Grande partecipazione e tanto entusiasmo da un pubblico di appassionati che conosceva ogni parola, ogni strofa.

Sabato 29 ottobre è stata la volta di Goldrake Generation: la nascita del fenomeno generazionale, con gli autori originali di Atlas Ufo Robot, Vince Tempera (musiche) e Luigi Albertelli (testi), in un bellissimo concerto spettacolo trasmesso anche da Radio Animati in cui i due autori hanno raccontato i dietro le quinte del loro lavoro, condiviso con il pubblico ricordi e battute.

E’ stata una bella serata. E’ bello ritrovarsi in tanti a cantare le sigle dei cartoni che ci hanno fatto compagnia da bambini. E’ liberatorio poterlo fare in migliaia, tutti insieme – non so quanti eravamo esattamente, ero in fondo, ma eravamo tanti – senza imbarazzo e sentendosi, in qualche modo, di nuovo tutti compagni di giochi. E in fondo perché no? I cartoni animati sono stati un’esperienza condivisa dalle infanzie più diverse.

Domenica alle 17 sarà la volta di un concerto dell’AUN-J Classic Orchestra, gruppo di nove elementi che usa solo strumenti della tradizione musicale giapponese, e che si è esibito nelle colonne sonore dei film di Hayao Miyazaki.

La stessa sera l’appuntamento è con Pirati e Principesse: Cristina D’Avena e Giorgio Vanni insieme sul palco per i fan più giovani. E poi altri concerti, sia di cover band che di autori originali, fino a martedì 1 novembre, per chiudere in bellezza anche quest’edizione.

Chiara Codecà

Ecco le prime foto

29/10/2010

Sula nostra galleria di Flickr potete vedere le primissime foto, fresche fresche, dell’inaugurazione.

Redazione

L’Umbrella salva Lucca da un’invasione di zombie

01/11/2009

Oggi è stato l’ultimo giorno in cui l’Umbrella italian division ha protetto Lucca da un invasione di Zombie.

Ogni giorno nell’area Music and Comics, nei pressi del palco, l’associazione Umbrella Italia Divisdion ha inscenato uno scontro tra “non morti” e un gruppo di militari di nome Ucbs, tratti dalla serie Resident Evil.

Umbrella effettua “Reenacting” ovvero riporta in scena i fatti avvenuti nella storia della serie di Resident Evil. Il gruppo, composto da circa 25 persone,  attraverso un grande sforzo organizzativo, è riuscito a portare in scena grandi eventi,  con mezzi e tattiche militari.
I responsabili di Umbrella sottolineano che sono “un gruppo senza fini di lucro aperti a tutti gli amanti del gioco e dei film di Resident Evil”. Il loro obiettivo è rendere l’ambientazione del gioco horror interattiva e aperta al pubblico.

Andrea Marmugi